Museo internazionale e biblioteca della musica

Il Museo internazionale e biblioteca della musica è stato inaugurato nel maggio 2004 all'interno di Palazzo Sanguinetti, nel centro storico di Bologna. Il percorso espositivo si snoda attraverso le sale splendidamente affrescate del piano nobile e ripercorre circa sei secoli di storia della musica europea, con oltre un centinaio di dipinti, più di ottanta strumenti musicali antichi ed un'ampia selezione di documenti storici di enorme valore: trattati, volumi, libretti d'opera, lettere, manoscritti, partiture autografe, provenienti dal lascito di Padre Giambattista Martini, una delle personalità più illustri del Settecento musicale europeo. Emergono per rarità e importanza storico-musicale nella collezione libraria l’Harmonice musices Odhecaton A., primo libro musicale a stampa realizzato nel 1501 da Ottaviano Petrucci, il celebre compito di Mozart, la partitura de Il Barbiere di Siviglia di Rossini; nella collezione di strumenti musicali l’armonia di flauti di Manfredo Settala del 1650, il “clavemusicum omnitonum” di Vito Trasuntino del 1606; tra i dipinti J.C. Bach dipinto da Thomas Gainsborough, il ritratto di Mozart ventenne, il ritratto di Farinelli di Corrado Giaquinto, i famosi Sportelli di libreria musicale di Giuseppe Maria Crespi. Sempre al piano nobile, il Museo dispone di un’area eventi che ospita concerti, convegni, presentazioni di libri, spettacoli ed eventi culturali in genere, mentre al piano terra si articolano tre laboratori didattici, uno spazio mostre temporanee, il bookshop, il laboratorio - fedelmente ricostruito - del famoso liutaio bolognese Otello Bignami. Il Museo della musica non si propone però solo come luogo di conservazione e valorizzazione del patrimonio di beni musicali, ma anche come territorio di contaminazione, di ricerca e di promozione mettendo a disposizione i propri spazi per eventi culturali “off”, agendo al di fuori dagli schemi e dai canoni museali tradizionali, nell’obiettivo di essere vissuto come luogo aperto, vivace, polifunzionale, frequentato dagli addetti ai lavori e dagli appassionati, dai cittadini e dai turisti, dagli adulti come dai bambini, con un unico comune denominatore: la musica in tutte le sue forme ed espressioni.

Info

Museo , Biblioteca , Centro di ricerca educativa
Strada Maggiore 34
40125 - Bologna
museomusica@comune.bologna.it
+39 051 275 7711
Museo internazionale e biblioteca della musica
Caricamento mappa..

Prossimi eventi

Martedì ore 21.00

(s)Nodi 2021 - Mondo Tango

Mondo Tango - Orquesta de tango nomade: Paola Fernandez Dell’Erba voce Moreno Falciani flauta, clarinete Hernan Fassa pianoforte Marta Pistocchi violino
leggi tutto
Martedì 3 Agosto ore 21.00

(s)Nodi 2021 - Stella d’Oriente

Fakhraddin Gafarov tar, oud, ney, balaban, voce Simone Amodeo bendir, daff, zarb, darbuka Davide Marzagalli alto sax, clarinetto La ricerca musicale dell’ensemble fondato dal maestro azero Fakhraddin Gafarov si sviluppa lungo un repertorio sia colto che popolare di musiche raccolte nell’arco degli anni in diversi paesi medio orientali tra Azerbaijan, Iran, Afghanistan, Turchia e Balcani.
leggi tutto
Martedì 10 Agosto ore 21.00

(s)Nodi 2021 - Freedom of movement

Jabel Kanuteh kora, voce Marco Zanotti batteria, mbira feat. Stefano Pilia chitarre, elettronica Dal contrasto tra i percorsi personali e artistici del griot gambiano Jabel Kanuteh (che ha dovuto affrontare un drammatico viaggio di due anni da migrante) e il percussionista romagnolo Marco Zanotti (il quale, grazie al suo passaporto europeo, ha invece potuto fare del viaggio una fonte di ispirazione e di scambio di culture) nasce una musica che attrae estetiche opposte tra popolare e sperimentale, tra Africa ed Europa.
leggi tutto
Martedì 17 Agosto ore 21.00

(s)Nodi 2021 - Karşılama

Ashti Abdo saz, voce, percussioni, duduk, marranzano, clarinetto Manuel Buda chitarra classica, chitarra preparata, voce Fabio Marconi violhao de choro a 7 corde, voce
leggi tutto
Martedì 24 Agosto ore 21.00

(s)Nodi 2021 - Mescarìa

Modestino Musico fisarmonica Elena Mirandola violino Gabriele Pozzolino percussioni Arianna Romanella voce e chitarra Il nome del gruppo nasce dalla fusione tra il termine mmesca (“miscuglio” in napoletano) e (canto ad) aria, che nella tradizione della musica popolare di tutto il sud Italia identifica uno stile vocale dall’andamento melodico e cantilenante.
leggi tutto
Martedì 31 Agosto ore 21.00

(s)Nodi 2021 - Bel Canto

Phase duo: Eloisa Manera violino e composizioni Stefano Greco monochord e live electronics Un producer milanese con una passione sfrenata per i poliritmi, l’Africa e Mussorgsky e una virtuosa che arriva dalla classica, ma che ha suonato con Mario Brunello e Herbie Hancock ed è stata inserita nella shortlist delle 10 donne che stanno cambiando il jazz, fanno incontrare le loro differenti storie e background artistici sotto il segno del bel canto, locuzione magica della tradizione musicale italiana.
leggi tutto
Martedì 7 Settembre ore 21.00

(s)Nodi 2021 - Musica da anticamera

Baraccone Express: Paolo Xeres cymbalom Luca Radaelli clarinetto, sax contralto Edoardo Tomaselli flicorno soprano, tromba, voce Stefano Malugani contrabbasso
leggi tutto
Martedì 14 Settembre ore 21.00

(s)Nodi 2021 - Linguamadre - il Canzoniere di Pasolini

Elsa Martin voce, live electronics Davide Ambrogio chitarra, lira, zampogna, percussioni Nicolò Bottasso violino, tromba, live electronics Simone Bottasso organetto, flauto, live electronics
leggi tutto

OggiBO

E' disponibile una nuova App per dispositivi mobili. Vuoi Provarla ora?