Mediateca Gateway

Gateway - mediateca sociale è un crocevia di memoria viva, discussione sul presente e immaginazione di un altro futuro. È, come dice il nome, una via di accesso per la cooperazione dei saperi e delle intelligenze, una porta di entrata tenuta aperta contro la recinzione delle conoscenze e delle nostre vite, una strada di ingresso reale e virtuale. Gateway è un archivio di movimenti e lotte sociali dagli anni ’60 a oggi, un infoshop dedicato al pensiero critico, uno spazio di ragionamento e convivialità. Volantini, giornali, riviste e materiali potranno essere consultati in formato cartaceo e digitale, al servizio della ricerca e della formazione collettiva, in un progetto che inizia subito e da sviluppare nel tempo. Saranno disponibili i libri delle case editrici indipendenti e le pubblicazioni che vengono marginalizzate dai circuiti mainstream, per potenziare la discussione e la libera circolazione delle conoscenze. Gateway è un luogo comune intento al confronto tra diverse figure del lavoro, generi e generazioni, per sperimentare insieme nuovi linguaggi e nuove strade. Vuole essere un’interfaccia tra università e città, dispositivo che intreccia la produzione di saperi nello spazio urbano, luogo di inchiesta e riflessione. Qui si può leggere un libro, consultare materiali, partecipare a un dibattito, proporre un’idea, ascoltare un reading, bere un buon bicchiere e discutere con altri. Gateway è una scommessa per Bologna, aperta ai desideri, ai bisogni e alla collaborazione di chi voglia prendervi parte, ognuno nelle forme e con i tempi che può e che sceglie. Essendo un progetto autogestito e autofinanziato, rivolgiamo un invito e un appello a contribuirvi, partecipando attivamente all’iniziativa, sostenendola economicamente, offrendo materiali. Per info: associazione.gateway@gmail.com Per donazioni: Iban - IT89T0760105138234209134212

Info

Impresa locale
Via San Petronio Vecchio 33
40125 - Bologna
associazione.gateway@gmail.com
Mediateca Gateway
Caricamento mappa..

Prossimi eventi

Oggi ore 18.00

Serata Barrique || Confesso che ho bevuto – con Luigi Ananìa

Luigi Ananìa scrive racconti e fa vino rosso. È un autore storico della casa editrice DeriveApprodi e presso l'azienda viti-vinicola La Torre produce Rosso e Brunello di Montalcino. Libri e vini, una combinazione nel segno del pensiero critico e del desiderio di vivere bene, tra affabulazioni seriamente divertite o scherzosamente serie, in un discorso sulla natura, la storia, i sentimenti, l’immaginazione del bere, su una delle libertà di essere e di esprimersi.
leggi tutto
Giovedì dalle 18.00 alle 20.30

L’industrializzazione del quotidiano. Dal lavoro flessibile allo smart working ||corso di formazione

«Smart working» è diventato rapidamente neologismo e tema di stringente attualità nella crisi pandemica. Questa declinazione del lavoro, tuttavia, va ben oltre la cronaca spicciola e si inserisce in un processo di lungo corso, da studiare e comprendere. Con questo corso di formazione ci proponiamo di ripercorrere la genealogia del presente, analizzando i mutamenti del lavoro e dell’accumulazione, le dinamiche di flessibilizzazione e precarizzazione, i processi di automazione e macchinizzazione, le nuove forme di organizzazione produttiva. Lo facciamo con una molteplicità di approcci – economico, sociologico, empirico, filosofico – unificati da una capacità di inchiesta e sguardo critico. Le lezioni, tenute da studiosi con una lunga esperienza di analisi ed elaborazione sui temi trattati, si propongono di offrire sia un’introduzione ai contenuti indicati, sia un livello di approfondimento e ulteriore indagine.
leggi tutto
Venerdì ore 18.00

Presentazione «Gemelli diversi» || con E. Bevilacqua, D. Borrelli, L. Villaggi

La nascita del mercato e dell’individuo moderno procedono di pari passo. Tanto la sagoma dell’uomo egoista e competitivo quanto il profilo di una soggettività sociale e alternativa si palesano in un fitto dialogo tra i bisogni e i desideri personali e la logica contraddittoria degli scambi economici. «Gemelli diversi. Processi di soggettivazione ed economia di mercato» di Emiliano Bevilacqua e Davide Borrelli (DeriveApprodi 2021) convoca la nascita dell’economia politica, la sociologia classica e il pensiero filosofico contemporaneo per osservare i conformismi e le resistenze che la matrice economia-soggettività dissemina nel corso della storia. Ne emerge un quadro che dimostra come gli interrogativi sulla soggettività contemporanea siano stati, con sbalorditiva frequenza, strettamente intrecciati alle domande sul senso della vita economica. Consapevoli delle conseguenze culturali che il capitalismo esercita sulle persone, gli autori di questo libro ci guidano in un viaggio nei luoghi classici del pensiero moderno con l’obiettivo di chiarire (e contestare) la manipolazione della personalità che il mercato ha operato nel corso del tempo. Un volume che interroga le cause di un presente segnato dal capitalismo della sorveglianza e dall’omologazione consumistica, ma anche dal disperato bisogno di un mondo cooperativo e solidale.
leggi tutto
Mercoledì 15 dalle 18.00 alle 20.30

L’industrializzazione del quotidiano. Dal lavoro flessibile allo smart working ||corso di formazione

«Smart working» è diventato rapidamente neologismo e tema di stringente attualità nella crisi pandemica. Questa declinazione del lavoro, tuttavia, va ben oltre la cronaca spicciola e si inserisce in un processo di lungo corso, da studiare e comprendere. Con questo corso di formazione ci proponiamo di ripercorrere la genealogia del presente, analizzando i mutamenti del lavoro e dell’accumulazione, le dinamiche di flessibilizzazione e precarizzazione, i processi di automazione e macchinizzazione, le nuove forme di organizzazione produttiva. Lo facciamo con una molteplicità di approcci – economico, sociologico, empirico, filosofico – unificati da una capacità di inchiesta e sguardo critico. Le lezioni, tenute da studiosi con una lunga esperienza di analisi ed elaborazione sui temi trattati, si propongono di offrire sia un’introduzione ai contenuti indicati, sia un livello di approfondimento e ulteriore indagine.
leggi tutto
Giovedì 16 dalle 18.00 alle 20.30

L’industrializzazione del quotidiano. Dal lavoro flessibile allo smart working ||corso di formazione

«Smart working» è diventato rapidamente neologismo e tema di stringente attualità nella crisi pandemica. Questa declinazione del lavoro, tuttavia, va ben oltre la cronaca spicciola e si inserisce in un processo di lungo corso, da studiare e comprendere. Con questo corso di formazione ci proponiamo di ripercorrere la genealogia del presente, analizzando i mutamenti del lavoro e dell’accumulazione, le dinamiche di flessibilizzazione e precarizzazione, i processi di automazione e macchinizzazione, le nuove forme di organizzazione produttiva. Lo facciamo con una molteplicità di approcci – economico, sociologico, empirico, filosofico – unificati da una capacità di inchiesta e sguardo critico. Le lezioni, tenute da studiosi con una lunga esperienza di analisi ed elaborazione sui temi trattati, si propongono di offrire sia un’introduzione ai contenuti indicati, sia un livello di approfondimento e ulteriore indagine.
leggi tutto

OggiBO

E' disponibile una nuova App per dispositivi mobili. Vuoi Provarla ora?